Stampa Pagina

INCENTIVI PER FONTI RINNOVABILI - IMPIANTO IDROELETTRICO

INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI UN IMPIANTO IDROELETTRICO

Attualmente l'energia prodotta dagli impianti idroelettrici, collegati alla rete elettrica, può essere incentivata con due alternativi meccanismi di sostegno: i Certificati Verdi oppure le Tariffe Onnicomprensive (queste ultime solo nel caso di impianti con potenza fino a 1 MW). I principali riferimenti normativi alla base dei due meccanismi sono la Legge 244/2007 e s.m.i. e il D.M. 18/12/2008. I Certificati Verdi (CV) sono titoli negoziabili, rilasciati sulla base all'energia elettrica prodotta dagli impianti. Le Tariffe Onnicomprensive (TO), alternative ai CV, riservate agli impianti idroelettrici con potenza non superiore a 1 MW, sono tariffe fisse di remunerazione dell'energia elettrica immessa in rete. Le TO remunerano solo l'energia elettrica immessa in rete, mentre i CV remunerano tutta l'energia netta prodotta (al netto dei servizi ausiliari di impianto), dunque questi ultimi premiano anche l'eventuale quota di produzione autoconsumata. Sia i CV che le TO sono riconosciuti per un periodo di 15 anni. Entrambi i meccanismi sono gestiti dal GSE. Nel caso dei Certificati Verdi, in aggiunta all'incentivo, i produttori possono contare su un ulteriore ricavo: La valorizzazione dell'energia elettrica prodotta. Il valore dell'energia prodotta dipende dall'uso che se ne fa: essa può essere valorizzata immettendola in rete (attraverso la vendita sul mercato elettrico, il “Ritiro dedicato” o lo “Scambio sul posto”) o autoconsumandola (in questo caso si beneficia di un “costo evitato” di acquisto dell'energia). Il ricavo derivante dalla valorizzazione dell'energia elettrica prodotta permane anche al termine del periodo di incentivazione. Nel caso delle Tariffe Onnicomprensive esse costituiscono una unica fonte di ricavo. Il loro valore, infatti, è tale da includere sia l'incentivo sia la remunerazione dell'energia immessa in rete. Finito il periodo di incentivazione, cessa la componente incentivante, ma rimane naturalmente la possibilità di remunerare l'energia prodotta.

BTT