Stampa Pagina

HEC-RAS ver. 5.0.4

Ad aprile 2018 è stata rilasciata la versione ufficiale di HEC-RAS 5.0.4 che contiene diversi aggiornamenti e nuove funzionalità rispetto alla versione precedente.

Di seguito sono riportate le principali nuove funzionalità introdotte.

 

1- Nuova finestra per la gestione delle opzioni del RAS Mapper

Sono ora disponibili nuove opzioni del RAS Mapper che, con riferimento al progetto, riguardano le caratteristiche generali e la gestione della modalità render, e con riferimento alle impostazioni generali riguardano la modalità di visualizzazione degli strati informativi e di editing.

 

Fig. 1 – Finestra per la gestione delle opzioni del RAS Mapper

 

 

2 - Nuove funzionalità per la creazione del modello digitale del terreno

Per la creazione del modello digitale del terreno sono ora disponibili nuove opzioni che riguardano in particolare la possibilità di creare da subito un unico raster in caso di mosaicamento di più file, la possibilità di convertire le quote da un sistema di riferimento a un altro e la possibilità di avere un modello digitale del terreno meglio definito con l'utilizzo predefinito degli Stitches.

 


Fig. 2 – Finestra per la creazione del modello digitale del terreno

 

 

3 - Creazione nuova geometria all'interno di RAS Mapper

Nella nuova versione è possibile creare una nuova geometria all'interno del RAS Mapper estraendo i profili delle sezioni dal modello digitale del terreno. In questo modo non è più necessario ricorrere a una procedura esterna eseguita in ambiente GIS. Prima di creare la nuova geometria occorre unicamente predisporre il modello digitale del terreno e quindi eseguire una procedura del tutto analoga a quella che si seguiva in precedenza in ambiente GIS passando al tracciamento del corso d'acqua (Rivers), dei limiti di golena (Bank Lines), dei percorsi dei deflussi (Flow Paths) e quindi delle sezioni (Cross Sections).

 

Fig. 3 - Preparazione strati informativi di base per la creazione di nuova geometria nel RAS Mapper

 

Fig. 4 – Visualizzazione sezione

 

4 - Migliore definizione della griglia di calcolo in corrispondenza di una breakline

Attraverso ulteriori parametri ora disponibili per la gestione delle breakline è ora possibile ottenere una migliore definizione della griglia di calcolo nell'intorno di una breakline.

 

Fig. 5 - Migliore definizione della griglia di calcolo in corrispondenza di una breakline

 

 

5 - Migliore definizione della griglia di calcolo all'interno di una porzione di area 2D

Nel RAS Mapper è ora possibile definire uno o più poligoni interni a un'area 2D nei quali modificare i parametri della creazione della della griglia di calcolo per ottenerne una migliore definizione in determinate zone.

 

Fig. 6 - Migliore definizione della griglia di calcolo all'interno di una porzione di area 2D

 

 

6 - Maggiore flessibilità nella creazione e gestione dello strato informativo della scabrezza

Dopo aver creato lo strato informativo della scabrezza al'interno del RAS Mapper è possibile poi creare e gestire ulteriori zone interne all'area 2D in cui variare i valori del coefficiente di csabrezza di Manning.

 

Fig. 7 - Maggiore flessibilità nella creazione e gestione dello strato informativo della scabrezza

 

 

7 - Nuove tipologie di risultati

Dopo aver eseguito la simulazione ora nel RAS Mapper è possibile creare ulteriori tipologie di risultati come il numero di Courant, il numero di Froude, ecc.

 

Fig. 8 – Nuove tipologie di risultati

 

 

 

8 - Migliore gestione dei layer dei poligoni attraverso operazioni di filtraggio dei vertici

Nel RAS Mapper è sempre possibile definire i vari elementi della geometria utilizazndo strati informativi importati dall'esterno, in questo caso può essere necessario eseguire operazioni di filtraggio dei veritici dei poligoni importati in maniera da renderne più agevole la gestione.

 

 

9 - Miglioramento funzionalità delle connessioni idrauliche

Nella geometria è possibile avere un miglioramento della funzionalità delle connessioni idrauliche che ora hanno le stesse funzionalità presenti nelle opere trasversali e longitudinali.

 

Fig. 9 – Miglioramento funzionalità delle connessioni idrauliche

 

 

10 - Possibilità di definire il punto preciso di imbocco e di sbocco di un tombino inserito in una connessione idraulica

Nella geometria è ora possibile definire le coordinate del punto di imbocco e di sbocco di un tombino inserito in una connessione idraulica, o in un'altra struttura idraulica, che può quindi mettere in comunicazione due celle anche se non direttamente confinanti.

 

Fig. 10 –  Definire delle coordinate di imbocco e di sbocco di un tombino in una connessione idraulica

 

 

11 - Possibilità di utilizzare un passo di calcolo variabile

Nella simulazione ora è possibile definire il passo di calcolo non in maniera costante durante tutta la simulazione, in questo caso le possibilità sono due:

  • fissato dall'utente per diversi sotto intervalli della durata della simulazione;
  • farlo calcolare dal software in funzione del numero di Courant.

 

Fig. 11 – Possibilità di utilizzare un passo di calcolo variabile

 

 

12 - Possibilità di inserire una condizione al contorno all'interno di un'area 2D

Nella geometria è possibile ora inserire una linea lungo la quale andare a definire una condizione al contorno all'interno di un'area 2D.

 

Fig. 12 – Possibilità di inserire una condizione al contorno all'interno di un'area 2D

 

 

13 - Possibilità di utilizzare anche la velocità in una condizione al contorno in un'area 2D

Nella finestra della definizione della struttura laterlae è possibile ora inserire anche la velocità da utilizzare come condizione al contorno in un'area 2D.

 

Fig. 13 – Possibilità di utilizzare anche la velocità in una condizione al contorno in un'area 2D

 

Il pacchetto completo di software, esempi applicativi e documentazione può essere scaricata all'indirizzo: HEC-RAS 5.0.4

BTT