Stampa Pagina

Giornate di Formazione HEC-RAS Maggio

GIORNATE DI FORMAZIONE SUL SOFTWARE HEC-RAS E SUL SUO INTERFACCIAMENTO IN AMBIENTE GIS

LIMBIATE (MB) 16-19 MAGGIO 2017

 

MODULO DI ISCRIZIONE

La società RUWA srl di Catanzaro specializzata da oltre 10 anni nella formazione sui software di modellistica idrologica e idraulica sviluppati e resi disponibili dalla Hydrologic Engineering Center (HEC) organizza una serie di giornate di formazione sul software HEC-RAS e sul suo interfacciamento in ambiente GIS.
La formazione è prevista nei giorni 16 - 19 Maggio a Limbiate (MB) presso la sala convegni dell' AS Hotel Limbiate Fiera con orari 9-13 e 14-18. Gli interessati potranno decidere a quali giornate partecipare in funzione delle loro necessità.

 

 

Il costo per la partecipazione alla singola giornata, che comprende anche la fornitura del materiale didattico e il rilascio dell'attestato di partecipazione, è di € 150 se l'iscrizione viene fatta almeno 15 giorni prima dell'inizio della formazione, altrimenti il costo è di € 170 al giorno, riduzioni inoltre sono previste per chi partecipa a più giornate. Per i dettagli dei costi e le modalità di iscrizione consultare il modulo d'ordine.

I   Giornata:  Interfacciamento software HEC In ambiente GIS    
II  Giornata:  HEC-RAS Moto permanente    
III Giornata:  HEC-RAS Moto vario    
IV Giornata: HEC-RAS Modellazione bidimensionale   

Ai partecipanti sarà fornito il materiale didattico dei singoli corsi a cui si iscriveranno ed alla fine della fromazione riceveranno un attestato di partecipazione.
Il materiale didattico fornito durante la formazione è frutto dell'esperienza di formazione che la RUWA ha sviluppato in questi ultimi anni ed è composto dalle dispense e dagli esempi applicativi.

Le dispense sono organizzate come una guida all'uso del software per introdurre il neofita o l'utilizzatore abituale del software alle scoperte e alla comprensione di tutte le funzionalità del software necessarie per condurre modellazioni idrauliche corrette, a partire dall'impostazione del rilievo topografico, passando all'implementazione del modello idraulico fino ad arrivare a condurre le simulazioni idrauliche e interpretarne i risultati in maniera corretta prima di passare all'esportazione degli output sia in forma tabellare che grafica.

Gli esempi applicativi consentiranno ai partecipanti di avere una serie di casistiche di situazioni reali gia studiate dalle quali prendere spunto per affrontare tutte le problematiche che possono incontrare durante la loro attività professionale.

Durante ogni sessione saranno illustrate le funzionalità del software e sarà sviluppato un caso applicativo per cui è opportuno che ogni partecipante sia dotato di proprio PC con il software HEC-RAS installato e la sala sia dotata di un numero idoneo di prese elettriche.Ogni sessione può essere seguita in maniera indipendente fermo restando i pre requisiti necessari per frequentarla con profitto.

Di seguito si riporta il programma delle singole giornate.

I GIORNATA

Implementazione dei sistemi informativi geografici con GIS open source

Più che di un vero e proprio corso GIS si tratta di una formazione su alcuni applicativi GIS che sono utili per la modellistica idrologica ed idraulica ed in particolare permettono di interfacciare i software HEC-HMS e HEC-RAS in ambiente GIS. Tali applicativi si basano sui software GIS Open Source, MapWindow, SAGA GIS e Quantum GIS. Il corso prevede una prima parte introduttiva sui Sistemi Informativi Territoriali in generale e sulle funzioni di base dei software sopra menzionati. In una seconda fase sono illustrati i metodi che permettono di delimitare e caratterizzare i bacini idrografici all'interno dei GIS con particolare riferimento all'uso di MapWindow al fine di implementare un modello idrologico su HEC-HMS. La terza e quarta parte sono invece dedicate alla modellistica idraulica ed in particolare nella terza parte vengono illustrate le possibilità degli applicativi sopra menzionati di funzionare da preprocessori dei dati in modo da estrarre le informazioni necessarie da un rilievo topografico e da un modello digitale del terreno in modo da predisporre la geometria da inserire in HEC-RAS. Nella quarta parte vengono invece illustrati i metodi per il post-processing in ambiente GIS dei risultati della simulazione idraulica condotta in HEC-RAS per ottenere la perimetrazione delle aree allagabili . In questa sezione viene illustrato anche il funzionamento di RAS Mapper che è una componente di HEC-RAS, disponibile dalla versione 4.1.

 

Obbiettivi

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di elaborare le informazioni territoriali in loro possesso all'interno di un GIS al fine di estrame i dati necessari per la modellazione idrologica all'intemo di HEC-HMS e idraulica all'interno di HEC-RAS, quali le sezioni trasversali e le caratteristiche delle aree allagabili schematizzabili come celle d'accumulo. Al termine delle modellazione idraulica i partecipanti saranno inoltre in grado di importare i risultati ottenuti all'intemo di 1.+i GIS in modo da procedere alla perimetrazione delle aree allagabili in maniera automatica.

Prerequisiti

Conoscenze di base di idrologia tecnica e idrologia fluviale. Conoscenze di base di Sistemi Informativi Territoriali.

 

PROGRAMMA

1 - Principali GIS Open Source - Funzioni base

1.1 MapWindow

1.2 QGIS

1.3 SAGA

2 - Modellistica idrologica - Caratterizzazione bacini idrografici

3 - Modellistica idraulica - Pie processamento dati - Preparazione geometria

3.1 Generazione geometria da rilievo topografico

3.1.1 Pre processamento dati in ambiente GIS

3.1.2 Trasformazione tabella degli attributi

3.1.3 Generazione file della geometria

3.1.4 Caricamento geometria in HEC-RAS

3.2 Generazione geometria da DEM

3.2.1 Preparazione DEM

3.2.2 MapWindow

3.2.3 SAGA

3.2.4 QGIS

4- Modellistica idraulica - Post processamento dati — Perimetrazione aree allagabili

4.1 Ras Mapper 4.1.1 Modellazione in HEC-RAS

4.1.2 Generazione aree allagabili in Ras Mapper

4.1.3 Importazione risultati in ambiente GIS

4.1.4 Rivisitazione perimetrazione ottenuta

4.2 MapWindow

4.2.1 Modellazione in HEC-RAS

4.2.2 Esportazione risultati da HEC-RAS

4.2.3 Importazione risultati in ambiente GIS

4.2.4 Perimetrazione aree allagabili con HEC-RAS Utilities

4.2.5 Rivisitazione perimetrazione ottenuta

4.3 Metodo speditivo

4.3.1 Modellazione in HEC-RAS

4.3.2 Esportazione risultati da HEC-RAS

4.3.3 Importazione risultati in ambiente GIS

4.3.4 Rivisitazione della perimetrazione proposta

 

 

II GIORNATA

MODELLAZIONE IDRAULICA A MOTO PERMANENTE CON HEC RAS

 

Descrizione

Il corso è incentrato sull'utilizzo del software HEC-RAS per la modellazione idraulica di un reticolo idraulico anche molto complesso, in regime di moto permanente. Durante il corso saranno illustrate tutte le procedure da seguire per l'inserimento della geometria di un corso d'acqua, comprensiva di ponti e opere idrauliche. dei dati di portata e delle condizioni al contorno, ed infine per effettuare una sumulazione in regime di moto permanente. Il corso prevede una prima fase introduttiva allo scopo di richiamare le conoscenze teoriche di base necessarie per una migliore comprensione degli argomenti trattati nel seguito con particolare riferimento ai metodi di modellazione in regime di moto permanente dei corsi d'acqua. In una seconda fase sarà illustrato il funzionamento delle componenti di base del programma HEC-RAS. Nella terza fase del corso saranno quindi svolte esercitazioni pratiche sull'uso di base del software e la sua l'implementazione in casi concreti.

 

Obbiettivi

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di eseguire la modellazione idraulica di un corso d'acqua in regime di moto permanente utilizzando lo schema monodimensionale, valutare quindi il battente idrico previsto nelle varie sezioni e infine delimitare le aree allagabili.

Prerequisiti

Conoscenze di base di idraulica fluviale con particolare riferimento al regime di moto permanente.

 

PROGRAMMA

 

1 - Richiami di Idraulica Fluviale

1.1 Schema di moto

1.2 Regime di moto

1.3 Moto uniforme 1.4 Moto permanente

2 - Introduzione ad HEC-RAS

2.1 Principali caratteristiche

2.2 Possibilità di modellazione

3 - Lavorare con HEC-RAS: funzioni base

3.1 Avviare HEC-RAS

3.2 Implementazione di un modello: fasi cronologiche

4- Geometria delle aste fluviali (geometric data)

4.1 Sviluppo schema rete idrografica: inserimento aste e giunzioni

4.2 Inserimento sezioni

4.3 Inserimento attraversarne.

4.4 Inserimento opere idrauliche (trasversali e longitudinali) 4.5 Gestione rapida dati geometrici

4.6 Importazione dati geometrici

4.7 Utilità per la gestione dati geometrici

4.8 Lavorare con geomethe georeferenziate

5 - Modellazionei to permanente: inserimento dati (Steady flow data)

5.1Portate di progetto

5.2 Condizioni al contorno

6 - Modellazione moto permanente: simulazione (Steady flow analysis)

6.2 – definizione delle principali caratteristiche della simulazione

6.3 – Parametri del modello di calcolo

7 - Visualizzazione ed interpretazione risultati

7.1 Visualizzazione grafica risultati

7.2 Visualizzazione tabelle risultati

7.3 Esportazione risultati

7.4 Utilizzo archivi DSS

8 - Principali problemi nell'uso di HEC-RAS

8.1 Verifica dati immessi

8.2 File log: errori, attenzioni e note

8.3 Verifica risultati ottenuti

 

III GIORNATA

Modellazione idraulica a moto vario con HEC-RAS

 

Descrizione

Il corso è incentrato sull'uso del software HEC-RAS per condurre verifiche in regime di rnoto vario da utilizzare quando gli effetti di laminazione presenti nelle situazioni reali dovuti anche all'esondazione dei corsi d'acqua oggetti di studio fa si che la modellazione in regime di moto permanente non possa più essere utilizzata. Verranno inoltre illustrate le possibilità di condurre modellazioni in regime di moto vario con schema quasi bidimensionale in modo da poter simulare anche scenari di allagamenti molto complessi. Il corso prevede una prima fase introduttiva allo scopo di richiamare le conoscenze teoriche di base necessarie per una migliore comprensione degli argomenti trattati nel seguito con particolare riferimento ai metodi di modellazione in regime di moto vario dei corsi d'acqua. In una seconda fase sarà illustrato il funzionamento delle componenti avanzate del programma HEC-RAS. Nella terza fase del corso saranno quindi svolte esercitazioni pratiche sull'uso avanzato del software e la sua l'implementazione in casi concreti di particolare complessità.

 

Obbiettivi

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di eseguire modellazioni idrauliche di corsi d'acqua in regime di moto vario utilizzando oltre al classico schema monodimensionale anche uno schema quasi-bidimensionale che prevede l'utilizzo di celle d'accumulo poste ai lati del corso d'acqua. Utilizzando il regime di moto vario i partecipanti al corso saranno in grado di valutare la laminazione che subisce l'onda di piena quando vengono impegnate dal deflusso delle acque anche aree golenali o aree di pertinenza fluviale. In combinazione con lo schema quasi-bidimensionale è possibile inoltre modellare il comportamento di corsi d'acqua arginati che presentano sezioni insufficienti a smaltire le portate attese e simulare quindi gli scambi di volumi idrici che avvengono tra il corso d'acqua, schematizzato in moto monodimensionale, e le aree esterne, schematizzate come celle d'accumulo. Infine, sulla base dei risultati ottenuti, si procederà alla perimetrazione delle aree allagabili. I partecipanti al corso saranno inoltre in grado di simulare il trasporto solido, compreso la possibilità offerta dalla nuova versione del software (v.4.0 di dicembre 2006) di effettuare vere e proprie modellazioni idrauliche a fondo mobile, e valutare l'effetto degli interventi previsti per la mitigazione del rischio idraulico quali casse d'espansione, diversivi e adeguamenti di sezione al fine anche di ottimizzarne il dimensionamento.

 

Prerequisiti

Conoscenze approfondite di idraulica fluviale con particolare riferimento al regime di moto vario. Corso HEC RAS moto permanente.

 

Programma del modulo

1 Richiami di Idraulica Fluviale

1.1 Moto vario

1.2 Schemi di moto vario e opere di sistemazione idraulica

2 Introduzione ad HEC-RAS

2.1 Principali caratteristiche

2.2 Possibilità di modellazione

3 Lavorare con HEC-RAS: funzioni di base

3.1 Avviare HEC-RAS

3.2 Implementazione di un modello: fasi cronologiche

4 Visualizzare e stampare i risultati

4.1 Visualizzazione grafica risultati

4.2 Visualizzazione tabelle risultati

4.3 Esportazione risultati

5 Modellazione in moto vario

5.1 Principali differenze tra modellazione in moto permanente e moto vario

5.2 Inserimento dati di portata e condizioni al contorno

5.3 Simulazione

6 Opere di sistemazione — effetti sul deflusso

6.1 Zone di laminazione e diversivi — inserimento dati

6.2 Modellazione idraulica

7 Funzioni avanzate per il regime di moto vario

7.1 Rottura diga (inline structure)

7.2 Tracimazione e Rottura argini (lateral structure)

7.3 Stazioni di pompaggio

7.4 Simulazione dati in pressione

7.5 Condizioni di correnti miste

 

 

IV GIORNATA

Modellazione idraulica bidimensionale con HEC-RAS

 

Descrizione

Il corso è incentrato sull'uso della nuova versione 5.0 del software HEC-RAS, al momento rilasciata in via sperimentale, per condurre verifiche in regime di moto vario con schema anche bidimensionale da utilizzare per simulare anche scenari di allagamenti molto complessi. Il corso prevede una prima fase introduttiva allo scopo di richiamare le conoscenze teoriche di base necessarie con particolare riferimento ai modelli idrodinamici con schema bidimensionale. In una seconda fase sarà illustrato il funzionamento delle nuove funzioni introdotte nel programma HEC-RAS con la versione 5.0. Nella terza fase del corso saranno quindi svolte esercitazioni pratiche sull'uso avanzato del software e la sua l'inpIementazione in casi concreti di particolare complessità.

 

Obbiettivi

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di eseguire modellazioni idrauliche di corsi d'acqua in regime di moto vario utilizzando lo schema bidimensionale che prevede l'utilizzo di aree in cui l'acqua si propaga senza una direzione prevalente accoppiando tali aree a tratti di corso d'acqua nei quali il deflusso si propaga in maniera monodimensionale.

I partecipanti al corso saranno inoltre in grado di utilizzare le nuove funzioni introdotte dalla versione 5.0 di HEC-RAS che riguardano in particolare: la modellazione della rottura di una diga,  l’argine, la modellazione a fondo mobile in regime di moto vario e con I'introduzione di un apposito metodo per valutare l'erosione di sponda.

 

Prerequisiti

Conoscenze approfondite di idraulica fluviale con particolare riferimento al regime di moto vario.

Corso HEC RAS moto vario.

Corso HEC RAS trasporto solido

 

Programma

 

·            A - Premessa - HEC-RAS capacità di modellazione bidimensionale

·         A.1 - La modellazione idrodinamica bidimensionale

·         A_2 - Caratteristiche generali della versione 5.0 di HEC-RAS

·         A.3 - HEC-RAS capacità di modellazione bidimensionale

·         A.4 - Attuali limiti delle capacità di modellazione 2D in HEC-RAS

 

·            B - Preparazione del modello digitale del terreno

·         B.1 - Lo sviluppo del modello digitale del terreno per l'uso nella modellazione 2D

·         B.2 - Utilizzo sezioni trasversali per modificare il modello Terrain

·             

·            C - Generazione geometria

·         C.1 - Creazione elementi (tronchi, celle d'accumuIo e aree 2D)

·         C.2 - Preparazione aree 2D

·         C.3 - Definizione scabrezza all'intemo delle aree 2D

·         C.4 - Creazione di tabelle di proprietà idrauliche per le cellule 2D e Faces cellulari

·         C_5 - Collegamenti tra i diversi elementi

·         C_6 - Altre caratteristiche aree a flusso 2D

 

·            D - Definizione condizioni di moto

·         D.1 - Condizioni al contorno su area 2D

·         D.2 - Condizioni iniziali su area 2D

 

·            E - Esecuzione combinata 1D/2D modellazione in regime di moto vario

·         E.1 - Scelta appropriata delle dimensioni della griglia e del passo temporale di calcolo

·         E.2 - Esecuzione della modellazione

·         E.3 - Opzioni e tolleranze di calcolo perla modellazione bidimensionale (2D)

·         E.4 - Nuove opzioni per la modellazione monodimensionale (1 D)

 

·            F- Visualizzazione combinata dei risultati di simulazione 1D/2D

·         F. 1 - Panoramica di RAS Mapper Capacità di output

·         F.2 - Inserimento ulteriori layer di risultati

·         F.3 - Interrogazione mappe risultati

·         F.4 - Aggiungere ulteriori mappe di sfondo

 

·            G - Nuove funzionalità versione 5.0

·         G.1 - Simulazione rottura argini

·         G.2 - Valutazione erosione sponde (BSTEM)

·         G.3 - Simulazione a moto vario con fondo mobile

 

Allegato Download
Corsi HEC Limbiate Programma completo
Modulo iscrizione Limbiate (MB) 16-19 maggio 2017
BTT